Domenica 19 febbraio, l’Associazione Culturale S. Nilo in visita al Pontificio Collegio Russicum

Proseguono gli incontri con le Chiese, le comunità e le istituzioni dell’Oriente cristiano presenti a Roma, organizzati anche quest’anno dalla Associazione Culturale S. Nilo. Dopo il Pontificio Collegio Greco, visiteremo il Russicum, centro di preghiera e di studio, di tradizione spirituale, liturgica e culturale russa.

Saremo accolti dai responsabili del Collegio, che ce ne illustreranno l’origine, la storia. Ammireremo la Cappella interna, con il suo pregevole ciclo pittorico, e l’annessa Chiesa di S. Antonio Abate, ricca di storia e di arte.

Assisteremo alla Divina Liturgia officiata secondo il rito russo, con i canti e gli inni di quella suggestiva tradizione.

Ci intratterremo infine con i responsabili e la comunità del Collegio, per condividere un momento finale di amicizia, di fraternità e di accoglienza.

 

La Theotòkos Eleousa, Madre della Tenerezza, fine XIV – inizio XV, Novgorod

Iniziati i 5 Sabati in Abbazia 2017. Mons. Marcello Semeraro apre il ciclo, P. Michel Van Parys introduce il tema dell’incontro e P. Mtanious Hadad racconta la Chiesa Melkita cattolica e ortodossa

Mons. Marcello Semeraro, Amministratore Apostolico del Monastero Esarchico di S. Maria di Grottaferrata, Delegato Pontificio dell’Ordine Basiliano d’Italia e Presidente Onorario della Associazione Culturale S. Nilo, ha aperto il ciclo 2017 dei 5 Sabati in Abbazia.

In precedenza, il presidente dell’Associazione Culturale S. Nilo, Franco Portelli, aveva aperto i lavori della giornata ricordando, tra l’altro, la figura dello ieromonaco P. Nicola, deceduto a settembre dello scorso anno, e del prof. Ivo Modena, socio assiduo e illustre della ACSN, deceduto alcuni giorni fa.

Padre Michel Van Parys, già Abate del Monastero Esarchico di S. Maria di Grottaferrata. ha introdotto il tema dell’incontro, presentando il relatore P. Hadad, che ha sviluppato in maniera interessante ed avvincente l’origine, la storia e l’attualità della Chiesa Melkita cattolica e ortodossa.

Hanno assistito all’evento diversi rappresentanti delle istituzioni locali, in particolare il Commissario Prefettizio del Comune di Grottaferrata, che ringraziamo per l’attenzione e la sensibilità manifestata.

I numerosi presenti hanno seguito con attenzione l’esposizione di P. Hadad ed hanno manifestato il loro grande interesse ponendo molte domande al relatore, ricevendo ulteriori e più specifici elementi di informazione e di approfondimento.

Prima dell’inizio dei lavori, sono stati presentate al pubblico alcune opere dell’artista Lino Bernardini. Negli incontri che seguiranno saranno presentati altri artisti nostri soci, a testimonianza di come essi intendano coniugare, nella ACSN, l’impegno artitstico con quello culturale e spirituale.

Un’altra bella giornata in cui l’Abbazia, come vuole la sua vocazione millenaria, ha espresso al più alto livello il suo valore di luogo di incontro tra esperienze e tradizioni storiche, culturali e spirituali diverse, di attenzione, discussione e confronto, e insieme di rispetto per tanta ricchezza.

 

5 Sabati in Abbazia, 11 febbraio 2017

Il prof. Ivo Modena ci ha lasciati

Il prof. Ivo Modena, valente studioso, ricercatore e scienziato, docente di fisica nucleare, persona di grandi interessi scientifici, culturali e spirituali, nostro socio e carissimo amico, ci ha lasciati.

Ci mancherà molto la sua partecipazione e il suo sostegno, costante e sempre importante, alla vita della associazione.

Le esequie avranno luogo mercoledì prossimo, 8 febbraio, alle ore 14.30, a Villa Senni, in via di Villa Senni, Grottaferrata.

Alla moglie di Ivo, Maria, ai figli e ai familiari, le condoglianze sincere di tutti noi.

 

Sabato 11 febbraio inizia il ciclo 2017 dei “5 Sabati in Abbazia”

Completiamo con questo ciclo il percorso iniziato lo scorso anno per conoscere le Chiese cristiane orientali: dopo le Chiese siro-orientali, in Iran, in Iraq e in India, le Chiese siro-occidentali in Siria, in Iraq e in Libano e la Chiesa copta, quest’anno conosceremo la Chiesa melkita (è il tema del primo “sabato in Abbazia”), la chiesa romena, la chiesa russa e la chiesa greca.

Mons. Marcello Semeraro, attuale guida del Monastero Esarchico di S. Maria di Grottaferrata e Presidente Onorario della Associazione Culturale S. Nilo, aprirà il ciclo 2017 dei 5 Sabati in Abbazia e lo concluderà con un incontro sul tema “Papa Francesco e le Chiese d’Oriente”.

P. Michel Van Parys, già Abate del Monastero Esarchico di Grottaferrata, oggi al Pontificio Collegio Greco, introdurrà il tema dell’incontro.

P. Mtanious Hadad, Procuratore della Chiesa Melkita a Roma presso la S. Sede, svolgerà il tema, parlandoci dell’origine, della storia, dei problemi attuali della chiesa melkita, cattolica e ortodossa.

Il tradizionale intermezzo musicale, prima del dialogo con il pubblico, ci riserverà un’autentica, e rara, sorpresa!

I 5 Sabati in Abbazia sono divenuti ormai un appuntamento importante, una occasione per conoscere e approfondire i temi affascinanti legati alla tradizione spirituale e culturale millenaria della nostra Abbazia. Sono anche una occasione importante di testimonianza, oggi, non solo del desiderio ma anche dell’impegno attivo di ciascuno di noi perché il patrimonio di valori spirituali e culturali dell’Abbazia resti vivo e vitale. Ci auguriamo la massima partecipazione di tutti gli interessati.

 

Domenica 22 gennaio visita ai tesori d’arte bizantina della basilica di S. Maria Antiqua al Foro Romano

Fondata nella metà del VI secolo, S. Maria Antiqua è uno degli esempi più significativi di tempio pagano convertito in basilica cristiana. In essa sono conservati eccezionali dipinti murali, datati dalla fondazione all’VIII secolo, che hanno una importanza fondamentale per la conoscenza dell’arte altomedievale e bizantina, testimonianze uniche al mondo: quasi la totalità del patrimonio pittorico coevo, esistente nell’impero bizantivo, infatti, fu distrutto durante l’iconoclastia.

E’ la prima tappa del programma 2017 dell’associazione, alla scoperta dei tesori dell’arte bizantina a Roma.

 

Giovedì 12 gennaio, in sede, incontro dei soci con il prof. Massimiliano Valenti

Conversazione con il prof. Massimiliano Valenti sul tema “La villa romana della Abbazia di S. Nilo nel quadro del sistema insediativo dell’ager tusculanus“.

Il prof. Valenti insegna Urbanistica del mondo antico presso l’Università della Tuscia – Viterbo, è Direttore Scientifico del Polo Museale di Monte Porzio Catone (che si articola in tre distinte sedi e istituzioni: il Museo della Città, il Museo diffuso del Vino, il Complesso Archeologico del Barco Borghese) ed è Direttore Scientifico del Museo Civico Archeologico “Roger Lambrechts” di Artena.

Autore di numerose pubblicazioni, è uno dei massimi conoscitori e specialisti della topografia dell’antico ager tusculanus.

La partecipazione all’evento è riservata ai soci della ACSN.

Con l’occasione, sarà consegnata ai soci la brochure “Programma 2016-2017” appena fresca di stampa.