24 OMELIE PRONUNCIATE DALL’ABATE P. MICHEL VAN PARYS NELLA CHIESA ABBAZIALE DI S. MARIA DI GROTTAFERRATA,TRA IL 2014 E IL 2016, SONO STATE TRADOTTE IN LINGUA UCRAINA E PUBBLICATE IN UN VOLUME DAL TITOLO “DIO CI RESTITUISCE LA DIGNITÀ”.


L’iniziativa è stata assunta congiuntamente dalla Casa Editrice Spirito e Lettera di Kiev e dalla Facoltà di Teologia greco-cattolica dell’Università Cattolica di Leopoli.
Il volume è stato presentato ufficialmente il 20 settembre scorso, all’Università Pietro Mohyla di Kiev.

 

Sono ora disponibili tutti i i filmati dell’intero ciclo 2018 dei 5 Sabati in Abbazia

Con la pubblicazione degli ultimi tre incontri – del 17 marzo, con P. Kevork Sarkissian su Mechitar di Sebaste (XVIII sec.), del 27 aprile, con P. Sabino Chialà, su Isacco il Siro (VII sec. ) e del 26 maggio, con P. Ugo Zanetti su Matta el Meskin (XX sec.) – tutti i filmati dell’intero ciclo 2018 dei 5 Sabati in Abbazia, dedicato a “Santi e sapienti, volti delle Chiese orientali“, sono ora visionabili dagli interessati

  • sulla pagina Video di questo sito: per accedere, cliccare sull’opzione Video del Menu posto in cima alle pagine del sito

  • sul nostro canale Youtube: per accedere, impostare “Associazione Culturale S. Nilo” nel campo di ricerca della home page di Youtube e poi cliccare sulla intestazione del nostro canale in testa alle scelte presentate dal sistema

Sono quindi disponibili e visionabili i filmati di tutti gli incontri pubblici organizzati dalla nostra Associazione dalla sua fondazione ad oggi.

 

ELETTI GLI ORGANI DIRETTIVI ACSN PER IL TRIENNIO 2018-2021

L’assemblea dei soci della ACSN ha eletto il Presidente, il Consiglio Direttivo, il Collegio dei Probiviri e il Revisore dei conti che saranno in carica nel trienno 2018-2021.

Alla Presidenza è stato eletto il dott. Franco Portelli.

Sono stati eletti nel Consiglio Direttivo il dott. Carlo Cofini, il dott. Bruno D’Angelo, l’Avv. Pietro Ponzani, la dott.ssa Rosa Ritrovato, la prof.ssa Rossana Tedeschi e la sig.ra Laura Vitali.

Sono stati eletti nel Collegio dei Probiviri la sig.ra Simonetta Capomassi, il dott. Piergiorgio Cherubini, il sig. Fancesco Pulice.

Il dott. Sebastiano Ravalli è stato eletto Revisore dei conti.

Ai nuovi dirigenti l’augurio di Buon Lavoro anche nel prossimo triennio da parte dei soci e di quanti, condividendo le finalità della Associazione, ne sostengono attivamente i programmi e le iniziative.

 

Si è concluso il ciclo 2018 dei 5 Sabati in Abbazia

P. UGO ZANETTI – BELGA, MONACO DI CHEVETOGNE, UNO DEI PIU’ ESPERTI CONOSCITORI E DEI PIU’ NOTI STUDIOSI DEL MONDO COPTO – HA PRESENTATO LA FIGURA E L’OPERA DI MATTA EL MESKIN, UN PADRE DEL DESERTO DEL XX SECOLO, SUSCITANDO UN VIVO INTERESSE NEL NUMEROSO PUBBLICO INTERVENUTO.

E’ STATA UNA BELLISSIMA FESTA!

Gli allievi della Scuola di Iconografia Bizantina dell’Abbazia di S. Nilo diretta dal M° Roberto Roncaccia hanno esposto nella splendida Loggia Farnesiana alcunI loro lavori, molto ammirati dai visitatori.

I giovanissimi allievi dei corsi di pianoforte e di violino della Associazione Musicale Note Blu hanno eseguito, nel tradizionale intermezzo musicale, alcuni brani, ricevendo calorosi applausi dal pubblico!

L’Associazione Culturale S. Nilo e la Scuola di Iconografia Bizantina dell’Abbazia hanno donato a S. E. Mons. Marcello Semeraro, a P. Michel Van Parys e a P. Ugo Zanetti, in ricordo dell’evento, il testo incorniciato, rispettivamente, del Pater Noster, dell’Ave Maria e del Gloria Patri, manoscritto, con capoverso finemente miniaturizzato in stile bizantino, opera del M° Roberto Roncaccia.

Ringraziamo tutti coloro (membri del Consiglio Direttivo e soci, sponsors, partners, patrocinatori, tecnici) che hanno sostenuto il nostro impegno e hanno collaborato alla realizzazione dei 5 Sabati in Abbazia 2018.

Alle numerose persone che hanno seguito finora i nostri 5 Sabati in Abbazia diamo appuntamento al prossimo anno: la loro assidua partecipazione ci conforta, ci conferma di operare bene e ci incoraggia a perseverare nell’offrire alla Comunità monastica dell’Abbazia di Grottaferrata, in un’ottica di servizio, una opportunità importante e qualificata per esprimere i suoi millenari valori culturali e spirituali.

 

Sabato 26 maggio, si conclude il ciclo dei 5 SABATI IN ABBAZIA 2018 dedicato a “Santi e sapienti, volti delle Chiese orientali”: P. Matta el Meskin raccontato da P. Ugo Zanetti

SABATO PROSSIMO 26 MAGGIO, ALLE ORE 10.30, nella Sala Polifunzionale della Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Grottaferrata, si concluderà il ciclo 2018 dei “5 SABATI IN ABBAZIA, organizzato dal Monastero Esarchico di S. Maria di Grottaferrata e dalla nostra Associazione, con il patrocinio del Comune di Grottaferrata, della Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini e di altri Enti, pubblici e privati.

Come è noto, il ciclo degli incontri è stato dedicato quest’anno a “SANTI E SAPIENTI, VOLTI DELLE CHIESE ORIENTALI”.

P. UGO ZANETTI, monaco di Chevetogne (Belgio), tornerà ad incontrarci per presentare un importante “volto” della chiesa copta, di cui egli è grande esperto e studioso:

P. MATTA EL MESKIN, UN PADRE DEL DESERTO DEL XX SECOLO

Interverrà S. E. Mons. MARCELLO SEMERARO, Vescovo di Albano, Amministratore Apostolico del Monastero di S. Maria di Grottaferrata, Delegato Pontificio all’Ordine Basiliano d’Italia, Conservatore Onorario del Monumento Nazionale di Grottaferrata

Introdurrà il tema P. MICHEL VAN PARYS, Pontificio Collegio Greco, Abate Emerito del Monastero di Chevetogne e del Monastero di S. Maria di Grottaferrata

A partire dalle ore 10.00, sarà possibile ammirare alcune opere che saranno esposte dagli allievi dello SCRIPTORIUM SAN NILO, la Scuola di Iconografia Bizantina dell’Abbazia, diretta dal M° ROBERTO RONCACCIA.

L’ASSOCIAZIONE MUSICALE NOTE BLU curerà il tradizionale intermezzo musicale.

Sarà l’occasione non solo per esprimere la nostra soddisfazione per essere riusciti anche quest’anno a far sentire una voce importante, culturale e spirituale, della Comunità monastica e ad avvicinare all’Abbazia quanti vogliono mantenerne vivi i valori millenari, ma anche per confermare il nostro impegno affinché il prossimo anno, 2018-2019, sia ancora ricco di attività, eventi ed occasioni importanti, all’altezza dei nostri compiti.

 
 

Importante onorificenza conferita dal Re del Belgio a P. Michel Van Parys, già egumeno del monastero di S. Maria di Grottaferrata e primo Presidente Onorario della nostra Associazione

A nome di Sua Maestà il  Re del Belgio, l’Ambasciatore del Belgio presso la Santa Sede, il Conte John Cornet d’Elzius, ha conferito ieri l’importante onorificenza di Officier de l’Ordre de Leopold a P. Michel Van Parys, già Abate del monastero di Chevetogne e già egumeno del monastero di S. Maria di Grottaferrata.

A P. Michel giungano le felicitazioni e gli auguri più fervidi e più sentiti del Presidente, del Consiglio Direttivo e dei Soci tutti della Associazione Culturale S. Nilo, di cui Egli è stato ispiratore, promotore e primo Presidente Onorario ed oggi ne è guida culturale e spirituale.

 

.

5 SABATI IN ABBAZIA 2018, sabato 28 aprile il quarto incontro

Il prossimo SABATO 28 APRILE, alle ore 10,30, nella Sala Polifunzionale della Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Grottaferrata (Abbazia di S. Nilo) avrà luogo il QUARTO INCONTRO del ciclo 2018 dei 5 SABATI IN ABBAZIA, che quest’anno è dedicato ai

“SANTI E SAPIENTI, VOLTI DELLE CHIESE ORIENTALI”

cioè a personaggi e figure eminenti del mondo orientale e bizantino che per il loro pensiero e le loro opere hanno rappresentato e rappresentano il “volto” stesso delle loro Chiese.

P. SABINO CHIALÀ, del Monastero di Bose – Fraternità di Ostuni (Br)

ci parlerà di

S. ISACCO IL SIRO (VII sec.),

MISTICO DELLA MISERICORDIA DI DIO

Interverrà S. E. Mons. Marcello Semeraro, Vescovo di Albano, Amministratore Apostolico del Monastero di S. Maria di Grottaferrata, Delegato Pontificio all’Ordine Basiliano d’Italia, Conservatore Onorario del Monumento Nazionale di Grottaferrata

Introdurrà il tema P. Michel Van Parys, Pontificio Collegio Greco, Abate Emerito del Monastero di Chevetogne e del Monastero di S. Maria di Grottaferrata

“I pochi dati a nostra conoscenza sulla vita e l’opera di Isacco di Ninive, noto anche come Isacco il Siro, ci vengono da due brevi documenti in lingua siriaca: un capitolo del Liber castitatis, raccolta di vite di monaci attribuita a Isho’dnah e redatta ta l’860 e l’870; e un documento, di autore e di datazione incerti, pubblicato da Rahmani. Secondo questi due documenti, Isacco nacque nella regione di Bet Qatraye, sulle rive del Golfo Persico, corrispondente all’attuale Qatar. Qui conobbe il catholicos Giorgio, che resse la chiesa di Seleucia-Ctesifonte tra il 661 e il 681, il quale, dopo averlo ordinato vescovo nel monastero di Bet ‘Abe, gli affidò la chiesa di Ninive, nei pressi dell’odierna Mosul in Iraq. L’ordinazione episcopale, che deve collocarsi quindi tra il 661 e il 681, è il più importante elemento di datazione di cui disponiamo. …[omissis]… Dopo soli cinque mesi di episcopato, Isacco abbandonò la sua carica per ritirarsi tra gli anacoreti della montagna di Matut, nella regione di Rabban Shabbur dove, divenuto cieco per il prolungato sforzo nella “lettura delle sante Scritture”, morì in età avanzata. Secondo ambedue le nostre fonti il suo corpo fu sepolto nello stesso monastero di Rabban Shabur.” (Da: Isacco di Ninive, un’umile speranza, Antologia, scelta e traduzione dal siriaco a cura di Sabino Chialà, monaco di Bose, 2012, Edizioni Qiqajon)

Il tradizionale intermezzo musicale sarà curato dalla Accademia Musicale di Alto Perfezionamento Musicale Roma Castelli

Ai partecipanti sarà distribuita, come sempre, una documentazione sul tema dell’incontro.

 

Incontro con 150 studenti del Liceo Scientifico Statale “Vito Volterra” sul monachesimo orientale

il prossimo MARTEDI 24 APRILE la nostra Associazione incontrerà circa 150 studenti di 6 classi del Liceo Scientifico Statale “Vito Volterra” di Ciampino, per una conversazione dal titolo

“IL MONACHESIMO ORIENTALE: DAL DESERTO EGIZIANO ALLE PORTE DI ROMA”

L’incontro si inserisce in un progetto che l’Associazione Culturale S.Nilo intende realizzare in collaborazione con le istituzioni scolastiche allo scopo di promuovere una migliore conoscenza, da parte degli studenti, del ricco patrimonio storico e artistico, culturale e religioso del nostro territorio.

L’incontro sarà condotto dal Prof. Paolo Siniscalco, docente emerito di Storia del cristianesimo alla Sapienza Università di Roma e dal dott. Franco Portelli, presidente della Associazione Culturale S. Nilo.

Di seguito, il link al sito del liceo Volterra, con l’annuncio dell’evento: