S. E. Mons. Marcello Semeraro aprirà i lavori del secondo incontro dei 5 Sabati in Abbazia 2018

S. E. Mons. Marcello Semeraro – Amministratore Apostolico del Monastero Esarchico di S. Maria di Grottaferrata, Delegato Pontificio dell’Ordine Basiliano d’Italia, Presidente Onorario della nostra associazione – sarà con noi in occasione del secondo incontro dei 5 Sabati in Abbazia, sabato prossimo, 24 febbraio, alle ore 10,30 (Sala Polifunzionale della Biblioteca Statale dell’Abbazia di S. Nilo).

S. E. Mons. Semeraro rivolgerà il Suo saluto ai soci e ai presenti e aprirà i lavori.

P. Michel Van Parys parlerà sul tema “S. Euthimio del Monte Athos (X sec.) e la vita bizantina del Buddha”.

  

Nella foto: il monastero di Iviron al Monte Athos, dove visse e operò S. Euthimio

 

Secondo incontro dei 5 Sabati in Abbazia 2018. P. Michel Van Parys: Euthimio del Monte Athos (X sec.) e la vita bizantina del Buddha

SABATO 24 FEBBRAIO, ALLE ORE 10,30, nella sala POLIFUNZIONALE DELLA BIBLIOTECA STATALE DELL’ABBAZIA DI S. NILO SECONDO INCONTRO DEL CICLO 2018 DEI 5 SABATI IN ABBAZIA, quest’anno dedicato ai

“SANTI E SAPIENTI, VOLTI DELLE CHIESE ORIENTALI”

cioè a personaggi e figure eminenti del mondo orientale e bizantino di varie epoche storiche, che per il loro pensiero e per le loro opere rappresentano il “volto” stesso delle loro Chiese.

Sabato prossimo P. Michel Van Parys, Abate emerito del monastero di Chevetogne (BE) e della nostra Abbazia di S. Nilo, studioso e profondo conoscitore della storia e della spiritualità orientale e bizantina. ci parlerà di

EUTHIMIO DEL MONTE ATHOS (X sec.)
E LA VITA BIZANTINA DEL BUDDHA

L’evento è aperto a tutti gli interessati. Ai partecipanti sarà fornita una documentazione sul tema.

 

SABATO 10 FEBBRAIO, VISITA GUIDATA ALLA BASILICA DI S. PRASSEDE

SABATO 10 FEBBRAIO SAREMO IN VISITA GUIDATA ALLA BASILICA DI S. PRASSEDE, ALLA (RI)SCOPERTA DI UNA DELLE PIU’ ANTICHE CHIESE DI ROMA E DEI SUOI SPLENDIDI MOSAICI.

I monaci della comunità Benedettina Vallombrosana – ai quali la Basilica è stata affidata da Papa Innocenzo III nel 1198 (quindi da 820 anni!) – festeggiano in questo periodo i 1200 anni di vita della Basilica!

La visita – guidata dalla nostra Mattea Muratore – è gratuita e aperta a tutti gli interessati, anche non soci.

L’appuntamento è alle ore 10,15, davanti all’ingresso della Basilica, a Roma,  in Via di Santa Prassede (S. Maria Maggiore).

La visita è gratuita, salvo il costo eventuale della cuffia (1,5 o 2 €).

In funzione del numero dei partecipanti, renderemo disponibile un sistema di cuffie per l’ascolto della guida.

Per questo motivo, e per più generali ragioni organizzative, la prenotazione è obbligatoria e dovrà pervenirci entro il prossimo giovedì 08 febbraio, indicando il nominativo di ogni persona prenotata, al nostro indirizzo di posta elettronica: info@acsannilo.it.

 

Primo incontro del ciclo 2018 dei 5 Sabati in Abbazia. P. Adalberto Piovano: S. Sergio di Radonej e il monachesimo russo nel XIV secolo

Sabato scorso ha avuto luogo il primo degli incontri previsti dal ciclo 2018 dei 5 Sabati in Abbazia: P. Adalberto Piovano ha parlato ad un pubblico numeroso, partecipe ed attento, della figura di S. Sergio di Radonej, promotore e protagonista della fioritura del monachesimo russo, nel XIV secolo.

La dott.ssa Falcone, direttrice della Biblioteca Statale dell’Abbazia di S. nilo, ha rivolto un breve saluto ai presenti cui ha dato il benvenuto nella nuova “sede” dei 5 Sabati in Abbazia. 

Il Presidente della ACSN, aprendo i lavori, ha ringraziato il pubblico per la sua sempre viva partecipazione, ha salutato le Autorità cittadine e territoriali presenti, tra le quali il Vice-Sindaco Arch. Luciano Vergati, intervenuto in rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Grottaferrata, e ha trasmesso il saluto e l’augurio di successo del Vescovo mons. Semeraro, trattenuto da impegni non eludibili del suo ministero, che gli hanno impedito di intervenire personalmente.

P. Michel Van Parys, dopo aver illustrato i punti di novità e di interesse del ciclo 2018 dei 5 Sabati in Abbazia, ha introdotto il tema della giornata e presentato il relatore, p. Adalberto Piovano, priore emerito della Comunità della SS. Trinità di Dumenza (VA), sottolineandone la profonda conoscenza del monachesimo russo, su cui ha condotto studi e ricerche e pubblicato volumi importanti, diffusi e apprezzati non solo nel mondo occidentale ma anche nell’oriente russo, slavo e bizantino.

Il tradizionale intermezzo musicale ha offerto un simpatico siparietto: due giovanissime allieve (9 e 10 anni!) della scuola di formazione musicale dell’Associazione Noteblu hanno eseguito alcuni brani per violino, accompagnate al violoncello da Lara Leccisi. Il pubblico ha molto apprezzato l’esibizione delle due piccole, emozionatissime, promesse e le ha vivamente applaudite.

Il relatore ha infine risposto alle diverse e interessanti domande che gli sono state poste dal pubblico.

Il prossimo incontro dei 5 Sabati in Abbazia ci sarà il prossimo 24 febbraio: P. Michel Van Parys parlerà di S. Eutimio del Monte Athos (X secolo) e della singolare, per certi versi sorprendente, vita cristiana del Buddha che Egli ha scritto.

“Santi e sapienti, volti delle Chiese orientali”. sabato 27 gennaio, alle ore 10,30, nella Sala Polifunzionale della Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Grottaferrata (Abbazia di S. Nilo) inaugurazione del ciclo 2018 dei 5 Sabati in Abbazia

Sabato 27 gennaio, alle ore 10,30, nella Sala Polifunzionale della Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Grottaferrata (Abbazia di S. Nilo) inaugureremo il ciclo 2018 dei 5 Sabati in Abbazia, quest’anno dedicati ai

Santi e sapienti, volti delle Chiese orientali”

cioè a personaggi e figure eminenti del mondo orientale e bizantino che per il loro pensiero e le loro opere hanno rappresentato e rappresentano il “volto” stesso della loro Chiesa.

Gli incontri del ciclo, come sempre, saranno condotti da studiosi, profondi conoscitori delle Chiese orientali ed in particolare dei personaggi, santi e sapienti, che saranno presentati.

Sabato prossimo P. Adalberto Piovano, della Comunità Monastica della Santissima Trinità di Dumenza (Varese), presenterà la figura e l’opera di

S. Sergio di Radonej

protagonista nel XIV secolo della fioritura del monachesimo russo.

S. E. Mons. Marcello Semeraro, Vescovo di Albano, Amministratore Apostolico del Monastero di S. Maria di Grottaferrata, Conservatore Onorario del Monumento Nazionale di Grottaferrata e Presidente Onorario della nostra Associazione, aprirà I lavori

 P. Michel Van Parys, del Pontificio Collegio Greco, Abate Emerito del Monastero di Chevetogne (BE) e del Monastero di S. Maria di Grottaferrata, introdurrà il tema e presenterà il relatore.

Parteciperà la comunità monastica di S. Nilo.

Ai partecipanti sarà distribuita una documentazione sul tema.

BUON NATALE DA TUTTI NOI!

Siamo lieti di fare quest’anno auguri di Buon Natale veramente speciali, potendo esprimere il messaggio della speranza con il linguaggio sacro e con la spiritualità profonda delle bellissime icone “scritte” e messeci a disposizione dal maestro Roberto Roncaccia, direttore dello “Scriptorium S. Nilo”, la Scuola di iconografia bizantina dell’Abbazia di Grottaferrata, e dai suoi allievi Aurora Migliorini e Gregorio Grande, che ringraziamo di cuore.

(Foto di Franco Portelli).

 

 

Visita alla Diocesi d’Italia della Chiesa copta ortodossa

Come annunciato, siamo stati ospiti della Diocesi d’Italia della Chiesa copta ortodossa.

E’ stata una esperienza bellissima per tutti noi!
Siamo stati accolti da S. E. il Vescovo Mons. Barnaba El Soriany e dai monaci con tanto amore, tanta cordialità e spirito di amicizia.

Dopo la celebrazione della Divina Liturgia – officiata secondo il rito copto, ma, in omaggio agli ospiti, con alcune parti in italiano – S. E. Mons Barnaba, insieme con alcuni monaci, si è intrattenuto a lungo in conversazione con noi, nel suo studio. Ha risposto con grande disponibilità alle numerose domande che gli abbiamo rivolto, sulla storia, le tradizioni, i problemi attuali dei copti a Roma e in Italia e sui rapporti – definiti ottimi da S. E.! – tra copti e cattolici in Italia e nel mondo.

Abbiamo donato a Mons. Barnaba un importante volume sulla liturgia bizantina pubblicato dalla nostra Abbazia e da Lui abbiamo ricevuto in dono delle bellissime iconcine della Theotòkos e del Salvatore, a ricordo di un incontro da non dimenticare.

Nel salutarci, S. E. il Vescovo Barnaba ha espresso il suo vivo plauso per l’attività svolta dalla nostra associazione per il dialogo ecumenico e l’unità dei cristiani, invitandoci a perseverare nel nostro impegno.

 

 

Gli affreschi duecenteschi con le storie di Mosè dell’Abbazia di S. Nilo

saranno illustrati ai soci della ACSN, mercoledì prossimo, 6 dicembre, alle ore 17.00, nella nostra sede operativa, dalla nostra socia dott.ssa BARBARA FABIAN, già responsabile della sezione storico-artistica del Museo dell’Abbazia di S. Nilo, che ha condotto e pubblicato ricerche e studi importanti sull’intero ciclo.

Si tratta di sei scene a fresco, la cui seconda redazione – eseguita a pochi decenni dalla prima – è attribuita a maestranze della cerchia del Cavallini, databili negli anni successivi al 1241, quando i monaci intervennero per risanare i danni prodotti dalle truppe dell’imperatore Federico II, che avevano occupato il monastero e lo avevano depredato e danneggiato.

Gli affreschi oggi collocati nel Museo dell’Abbazia si trovavano originariamente al di sotto del soffitto farnesiano della Chiesa. Sono stati staccati nel 1970. Due scene però sono rimaste in situ e sono visibili, in alto, sulla parete sinistra della Chiesa (“Mosè e il roveto ardente”, Es 3, 1-6; “Il miracolo della verga”, Es 4, 1-9).

L’incontro è riservato ai soci della ACSN.

 

 

I mosaici absidali delle Chiese paleocristiane di Roma: il “Cristo tra gli Apostoli” di S. Pudenziana

ANCHE QUEST’ANNO LA NOSTRA ASSOCIAZIONE HA IN PROGRAMMA ALCUNE VISITE GUIDATE ALLA (RI)SCOPERTA DELL’ARTE E DELLLA SPIRITUALITA’ BIZANTINA A ROMA

La novità di quest’anno è che ciascuna visita che effettueremo sarà la tappa di un percorso complessivo riferito ad un unico tema, “i Mosaici Absidali delle Chiese paleocristiane di Roma“.

Visiteremo alcune tra le prime chiese cristiane dell’Urbe, che presentano decorazione con mosaici policromi nell’area absidale: le Basiliche di S. Pudenziana, di S. Prassede e dei SS. Cosma e Damiano,.che sono tra più significative testimonianze della cultura bizantina presente a Roma.

Coordinatrice di questo settore della nostra attività e curatrice dell’intero ciclo di visite sarà la nostra socia Mattea Muratore, che vanta una apprezzata esperienza come guida e come storica dell’arte.

Sabato 2 dicembre Inizieremo quindi  con la Basilica di Santa Pudenziana (IV – V sec.), che ospita il mosaico di “Cristo in trono con gli apostoli”: un complesso religioso che nella sua modestia e semplicità nasconde preziose testimonianze storiche ed artistiche e i segni della tradizione sulla presenza a Roma degli apostoli Pietro e Paolo.

L’appuntamento è alle ore 9,45, davanti all’ingresso della Basilica, a Roma,  in Via Urbana 160.

Per ragioni organizzative, gli interessati sono pregati di comunicarci la loro prenotazione della visita entro il prossimo giovedì 30 novembre, indicando il nominativo di ogni persona che intenda partecipare.

 

.